bannerfoto

La Masseria Vaccarizzo, sita nella contrada omonima è sorta agli inizi del 1600 intorno ad una torre quadrangolare di origine medievale, costituisce un valido esempio di quelle strutture economico sociali che sorsero già a partire dal 1200, come centri di produzione agricola nel territorio dell’isola strettamente legate alle sue condizioni ambientali e storiche.

Essa costituisce non solo il simbolo ma anche la testimonianza della cultura materiale rurale per il ruolo storico che ha assunto nelle varie fasi delle trasformazioni delle strutture fondiarie e del paesaggio agrario siciliano, configurandosi pertanto come bene di notevole rilevanza etno-antropologica e storica. All’interno della masseria si trovano numerosi beni mobili testimonianza della tradizionale struttura produttiva che riguarda l’oleificazione ed in parte il processo di produzione del vino.

Nel 1990 con decreto dell’Assessore regionale dei beni culturali ed ambientale la masseria è stata dichiarata di importante interesse storico ed etnico-antropologico.