bannerfoto
Nicolò Genovese
(1856-1926)
Parroco, scrittore e poeta

 

Nato a Contessa il 14 maggio 1856, il canonico Nicolò Genovese seguì gli studi nel seminario arcivescovile di Monreale, dove si distinse per impegno e intelligenza.

Ordinato sacerdote nel 1879, svolse il suo ministero nella chiesa latina di Contessa Entellina, dove fu nominato parroco nel 1895.

Si dedicò all’insegnamento privato e partecipò alla vita sociale del paese natio come consigliere e assessore comunale.

A 18 anni cominciò a collaborare con giornali e periodici letterari pubblicando suoi elaborati in versi ed in prosa, suscitando ammirazione e interesse da parte di molti scrittori e letterati contemporanei, con i quali tenne una continua corrispondenza epistolare, che documenta la stima e la notorietà, conquistata nel mondo letterario.

Le sue ammirevoli doti di scrittore e poeta sono rese note anche sia da articoli sulle sue opere, apparsi su vari periodici letterari, sia da testi di presentazione delle sue opere.

La sua vita e le sue opere sono state ricordate nel corso di una giornata culturale, organizzata a Contessa Entellina il sei settembre 1984 dalla Associazione culturale “Nicolò Chetta”.

Morì a Contessa il 28 febbraio 1926.