bannerfoto

(Testo di Ignazio Gennusa)

La struttura di Monte Genuardo è costituita da una grande piega asimmetrica, con asse E-W, e con il fianco meridionale in taluni casi rovesciato, smembrato da una serie di scaglie tettoniche che hanno portato le formazioni litologiche affioranti sul monte a sovrapporsi fra loro e sovrascorrere verso sud sulle formazioni geologiche di Pizzo Telegrafo. Tali deformazioni strutturali sono il prodotto di movimenti compressivi avvenuti nell'area a partire dal Pliocene medio in conseguenza dello scontro delle zolle continentali.     

L’insieme della struttura, a partire dal Pliocene superiore, viene interessata da una fase tettonica distensiva, responsabile della dislocazione della struttura, mediante faglie dirette a grande rigetto, secondo sistemi tettonici orientati NNE-SSW e WNW-ESE.